Forum Europeo - Pasolini 1922-2022 – Un mistero italiano - Forum Europeo

Associazione Culturale Forum Europeo
Viale delle Primavera, 67
00172 Roma (RM)
+39 06 9259 2290
contatti@forumeuropeo.it
Logout
Forum
Europeo
Vai ai contenuti

“PRESENTAZIONE DEL LIBRO “PASOLINI 1922-2022. UN MISTERO ITALIANO” E INAGURAZIONE DELLA MOSTRA FOTOGRAFICA “STUPENDA E MISERA CITTA’ - PASOLINI, ROMA, LE BORGATE.”

Il 5 novembre alle ore 17:00 presso la sala convegni Albergo Stella, piazza della Liberazione 3 a Palestrina (RM), l’evento organizzato dall’associazione “Circolo culturale prenestino Roberto Simeoni” nel quale è stato presentato il libro  di Lucia Visca "PASOLINI 1922-2022. UN MISTERO ITALIANO" ed  inaugurazione della mostra fotografica “STUPENDA E MISERA CITTA’. PASOLINI, ROMA, LE BORGATE”, nelle fotografie di Rodrigo Pais..

"Abbiamo trovato un morto all'Idroscalo. Interessa? ... C'era il suo corpo, i segni di un macabro indicibile, c'erano le baracche, i carabinieri la polizia i curiosi, le squadre di calcio... C'erano forse, i complici, quegli ignoti (2 sentenze)... E c'ero io, titolare del casuale primato di essere stata la prima giornalista al mondo a leggere insieme con un poliziotto un po' distratto, il nome "PASOLINI" sull'etichetta di una camicia a quadri". Dal libro "Pasolini 1922-2022. Un mistero italiano" di Lucia Visca , Edizioni All Around.
… Stupenda e misera/ città che mi hai fatto fare/ esperienza di quella vita/ ignota: fino a farmi scoprire/ ciò che, in ognuno, era il mondo”. Sono due versi di una poesia, Il pianto della scavatrice - scritta da Pasolini nel 1956 e poi pubblicata nella raccolta Le ceneri di Gramsci (1957) - nei quali vi è la sintesi dello straordinario e fondamentale rapporto che legò il poeta, immigrato dal Friuli nel 1950, con la Capitale d’Italia. La mostra, costituita da fotografie del grande fotografo romano Rodrigo Pais (su gentile e gratuita concessione da parte della Alma Mater Studiorum Università di Bologna – Biblioteca Universitaria di Bologna), documenta e traduce in immagini lo speciale rapporto venutosi a formare negli anni, tra Pasolini e la città che diventerà la “sua” città (la Roma di Pasolini) e il mondo delle borgate e dei borghetti romani.
«Le iniziative del Forum Europeo per le celebrazioni del centenario della nascita di Pasolinisi si sono arricchite di un importante evento a Palestrina (RM). In collaborazione con Robeto Papa, presidente della storica associazione di Palestrina: il Circolo Culturale Prenestino “Roberto Simeoni” è stato presentato il libro "PASOLINI 1922-2022. UN MISTERO ITALIANO", con la presenza della scrittrice e giornalista Lucia Visca - prima testimone del delitto - e del criminologo Francesco Sidoti. E' stata un'occasione per continuare a discutere su un mistero irrisolto della storia italiana e per portare anche a Palestrina la mostra fotografica “STUPENDA E MISERA CITTA’. PASOLINI, ROMA, LE BORGATE”. La mostra è stata curata dal prof. Francesco Sirleto – storico e saggista – ed è patrocinata dal Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Pasolini».


Progetto TE - Regione Lazio per la Terza Età
Alfabetizzazione informatica per gli anziani
Museo Civiltà Romana
Manifestazione per i venti anni dell'Indipendenza dell'Ucraina e i 150 dell'Unità d'Italia
Italia che verrà
Convegno Nazionale "Italia, Europa: un nuovo riformismo" con Romano Prodi, Giuseppe Vacca, Roberto Gualtieri.
#ItalianoChiStudia
Dibattito su migranti minori, diritto allo studio e Ius Cluturae presso Associazione Enrico Berlinguer.
Pasolini 100 - Centenario pasoliniano
“Celebrazioni della nascita di Pier Paolo Pasolini”
Palestrina (RM)
Pasolini 100
Municipio Roma V

Stare dalla parte giusta

"Finché l'uomo sfrutterà l'uomo, finché l'umanità sarà divisa in padroni e servi, non ci sarà né normalità né pace. La ragione di tutto il male del nostro tempo è qui."

Pier Paolo Pasolini
Contatti
La informiamo, ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679 ("Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati "), che i dati personali da lei forniti saranno trattati, anche con l'ausilio di strumenti elettronici, in modo lecito, corretto e trasparente e in maniera da garantirne la riservatezza, la sicurezza e protezione con misure tecniche e organizzative adeguate ed idonee ad impedirne la perdita o trattamenti non autorizzati o illeciti.
I dati da lei forniti verranno trattati per finalità strettamente connesse e necessarie all'iscrizione all'associazione: i suoi dati saranno trattati esclusivamente dall'associazione per gli scopi statutari quali, ad esempio, fornire assistenza, consulenza, inviare materiale informativo o contabilizzare i versamenti della sua quota associativa. I dati da lei forniti non saranno comunicati né diffusi ad altri soggetti se non a nostre sedi territoriali, consulenti, professionisti e collaboratori (legali, contabili, tecnici, ecc.) incaricati dall'Associazione nei limiti e per le finalità indicate nonché ad enti pubblici per adempimenti di obblighi di legge.
Il trattamento dei dati personali da lei forniti avviene solo previo suo espresso, libero, specifico consenso, revocabile in ogni momento, inviando senza formalità una richiesta via e-mail all'associazione all'indirizzo di seguito specificato. A seguito della sua richiesta, procederemo alla rimozione e alla cancellazione dei suoi dati personali, che vengono conservati sino a richiesta di cancellazione e comunque per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali sono stati raccolti o successivamente trattati. La loro rimozione avverrà in maniera sicura.
Le ricordiamo che gli art. 15 e ss. del Regolamento le attribuiscono i seguenti diritti:
Ottenere la conferma dell'esistenza di un trattamento in corso dei suoi dati personali; conoscerne le finalità, sapere quali categorie di dati personali ne sono oggetto ed il loro periodo di conservazione; quali sono i destinatari; chiederne la rettifica o cancellazione, la limitazione del trattamento o opporvisi o revocarne il consenso; conoscerne l'origine, se raccolti presso terzi; sapere se su questi vi sia un processo decisionale automatizzato nonché la sua logica e le sue conseguenze; essere informato in caso di trasferimento dei suoi dati ad un Paese extra europeo e se sussistono garanzie adeguate; ottenere una copia dei suoi dati, così come la possibilità di trasmetterli ad un altro titolare del trattamento. Per esercitare i suoi diritti, può inviare senza formalità una richiesta via e-mail all'associazione presso all'indirizzo di seguito specificato.
Qualora ritenga che i suoi diritti siano stati violati, può proporre reclamo al Garante della Privacy. Sul sito del Garante può anche reperire il testo integrale del Regolamento.
Titolare e responsabile del trattamento dei dati da lei forniti è l’Associazione Forum Europeo, con sede in Roma, Viale della Primavera, 67 - 00172, tel. +39 06 92 59 22 90, e-mail: contatti@forumeuropeo.it.

Contatti

Comitato promotore Pasolini 100




Orario segreteria:
Lun - Ven 08:30 - 18:30

Seguici:
Viale della Primavera, 67 -  Sede Operativa
00172 Roma RM
+39 06 9259 2290
contatti@forumeuropeo.it
LUN-VEN 09:00-18:00
SAB-DOM chiuso
Associazione Forum Europeo   |   Italia
Copyright © 2011-2020 by Forum Europeo C.F.  97640360588
ATTIVITA'
Dibattiti
Tutela diritti
Promozione culturale
Formazione
Forum Europeo
Costituzione
Rappresentanza
Soci
Adesione
TEMI
Europa Sì
L'Euro
Diritti e Doveri
Il Progetto
Forum Europeo
Torna ai contenuti